Controllo della firma: con la lettura ottica è facile

La firma apposta a mano è ancora un elemento identificativo fondamentale su un gran numero di documenti e moduli; nonostante le difficoltà tecniche intrinseche a questa operazione, un sistema di lettura ottica sviluppato appositamente può effettuare la verifica della presenza, su un cartaceo scansito, di una firma valida.

L’importanza della firma

Anche ammesso che, un giorno, arrivi la tanto annunciata eliminazione della carta a favore di una totale digitalizzazione, è sicuro che oggi come oggi il passaggio da una forma cartacea di contratti, moduli e documenti simili è inevitabile e richiesto. Fra le ragioni per cui questo accade c’è anche quella di rendere possibile la firma a mano del documento stesso, come richiesto per diverse autorizzazioni, strumenti di pagamento come assegni o cambiali, o anche per un semplice contratto: in quanto unico mezzo di identificazione comunemente e diffusamente riconosciuto come valido, la firma è un elemento del documento la cui presenza deve essere verificata e garantita anche in fase di dematerializzazione e digitalizzazione del flusso documentale.

Le problematiche tecniche nella verifica delle firme

L’importanza cruciale dell’operazione di verifica della presenza della firma presenta difficoltà e criticità tecniche non indifferenti, per certi versi superiori a quelle tipiche dei processi di decodifica e interpretazione dei testi.

Se infatti l’utilizzo del corretto motore di riconoscimento caratteri permette di identificare e leggere sia testi a stampa con un sistema OCR che testi manoscritti, purché in stampatello, con un sistema ICR, una firma è molto più complessa da identificare, perché la variabilità del segno la rende irriconoscibile per entrambe le tipologie di software. Una soluzione possibile, a questo punto, sarebbe quella di sfruttare un motore di riconoscimento OMR standard per verificare la percentuale di annerimento del foglio (e quindi la presenza d’inchiostro) nell’area deputata alla firma; tuttavia questo non permetterebbe di distinguere l’effettiva presenza di una firma manoscritta da un timbro, e quindi la verifica sarebbe incerta e inconcludente. Paradossalmente, perfino un paio di righe parallele a penna, o una croce, o perfino della sporcizia sul foglio supererebbero il test di un normale algoritmo di verifica della marcatura.

Le possibilità tecnologiche nella lettura ottica della firma

La soluzione del problema della verifica della presenza della firma nei documenti scansiti richiede quindi soluzioni molto più particolari e sviluppate ad hoc.  La metodologia riconosciuta come più valida, allo stato attuale dell’arte, prevede intanto di separare la linea d’inchiostro della firma dall’eventuale segno del timbro sottostante; in seguito si rende necessario sottoporre l’immagine isolata della potenziale firma a verifiche relative allo spessore della linea, alla sua lunghezza, e all’area complessiva che copre.

Nel caso si disponga di campioni della firma originali e confermati è anche possibile, naturalmente, procedere al confronto diretto per verificare non solo la presenza, ma la probabile autenticità della firma, dato che un sistema di lettura ottica evoluto dispone delle tecnologie di image processing necessarie per correggere le minime distorsioni che possono risultare dal processo di scansione. La possibilità di operare anche con una procedura di keywording sull’intero contenuto del documento libera inoltre dalla necessità di definire rigidamente un’area dove cercare la firma nel layout del documento: in sua assenza, infatti, come tipico nei documenti free-form, il software cercherà la posizione corretta collegandola alla presenza di termini come “firma”, “firmato”, o “in fede”.

Contattateci oggi stesso per chiarimenti, informazioni, o un preventivo gratuito per il vostro nuovo software per la lettura ottica e la digitalizzazione documentale:

Datasis Group Srl - Via delle Piazzole 20 - 22070 Albiolo (CO) - Tel.+39031806519 – Email: info@softwareletturaottica.it – P.Iva 02325530133 - Rea 254748 - C.Soc. € 10.200.