Speciale tecnologia: cosa significa la sigla BCR?

La sigla BCR identifica l’acronimo “BarCode Recognition”, ossia riconoscimento dei codici a barre. Rappresenta una tipologia estremamente specifica di sistemi di lettura ottica caratterizzata da una delle più alte accuratezze interpretative del settore.

Cosa sono i codici a barre

I codici a barre che vengono interpretati dai software BCR sono rappresentati da una serie di strisce bianche e nere di larghezza e posizione variabile, dette appunto barre. Questo arrangiamento apparentemente molto semplice permette invece di codificare una varietà di dati significativa, che include caratteri alfanumerici e speciali e anche altre tipologie di informazione. A seconda delle specifiche esigenze di codifica esistono diversi tipi di codici a barre lineari, fra cui Code39, Code128 ed EAN 8/13.

Come funziona la tecnologia BCR

I software di lettura ottica BCR operano verificando, all’interno della zona di scansione, la presenza di un qualsiasi arrangiamento di segni bianchi e neri che possa corrispondere alle caratteristiche dei codici a barre che conoscono. Quando questa procedura ne rileva uno, questo viene verificato per dimensione, numero di caratteri e codice di controllo, e quindi selezionato per la decodifica oppure ignorato nel caso di un falso positivo. A questo punto, la decodifica è automatica e certa, vista la totale univocità del dato rilevato.

Le aree di applicazione dei sistemi BCR

I codici a barre sono il metodo di codifica dati più adatto in tutti quei casi nei quali si richiedano contemporaneamente un buon livello di riservatezza (il codice non è decifrabile a prima vista), un’assoluta precisione dei dati (dato che il metodo BCR ha un’accuratezza elevatissima) e un’alta velocità di riconoscimento (l’interpretazione dei software BCR è pressochè istantanea). Questo li rende molto utili in ambiti e situazioni molto diverse, dalla prezzatura degli articoli nella grande distribuzione all’identificazione dei colli nei magazzini e sui documenti relativi.

I limiti dei software BCR

Come detto poco sopra, la decodifica da parte dei software BCR è estremamente accurata, e presenta un livello di errori molto vicino allo zero, per la totale mancanza di ambiguità del codice a barre lineari. Le uniche accortezze da osservare sono relative proprio allo stato dei codici a barre stessi, che devono essere integri e collocati in un’area vuota che ne permetta un facile isolamento ottico dal resto del documento. Per il resto, sarà importante soltanto assicurarsi che l’acquisizione ottica in fase di scansione abbia una risoluzione sufficiente ad identificare correttamente posizione e spessore di tutte le barre, che possono sovente essere molto sottili.

Contattateci oggi stesso per chiarimenti, informazioni, o un preventivo gratuito per il vostro nuovo software per la lettura ottica e la digitalizzazione documentale:

Datasis Group Srl - Via delle Piazzole 20 - 22070 Albiolo (CO) - Tel.+39031806519 – Email: info@softwareletturaottica.it – P.Iva 02325530133 - Rea 254748 - C.Soc. € 10.200.